Home » Sanificazione Uffici, Purificazione dell’Aria e Sanificazione Permanente degli Uffici: Banca del Cilento Sceglie i purificatori aria fotocatalitici di AIRsteril per le Sue Filiali

Sanificazione Uffici, Purificazione dell’Aria e Sanificazione Permanente degli Uffici: Banca del Cilento Sceglie i purificatori aria fotocatalitici di AIRsteril per le Sue Filiali

Purificatori d’aria per combattere l’inquinamento indoor e contrastare la trasmissione di infezioni all’interno degli ambienti di lavoro: ridurre l’assenteismo e rientrare in sicurezza dallo smartworking dopo la pandemia


SETTORE BANCARIO E UFFICI, COME SI RIENTRA IN SICUREZZA DALLO SMARTWORKING?

BANCA 2021 – Credito Cooperativo del Cilento, Vallo di Diano e Lucania ha scelto i sistemi per la sanificazione perenne del brand AIRsteril® Italia per ridurre costantemente la proliferazione di virus e batteri (fino al 99,9% in aria e fino al 99,6% sulle superfici), abbattere le polveri sottili e gli allergeni e combattere l’inquinamento indoor nelle proprie filiali, con l’intento di ridurre l’assenteismo dei dipendenti, mantenendo sotto controllo la trasmissione di infezioni e permettendo loro di respirare costantemente aria pulita e sanificata sul proprio luogo di lavoro, il che significa più ossigeno al cervello e maggiore concentrazione!

Nelle foto presenti in questo articolo puoi vedere in “azione” alcune delle unità di sanificazione permanente di AIRsteril®, che utilizzano la fotocatalisi per mantenere costantemente salubri e sicuri gli ambienti: dalla tua casa, all’ufficio, dai bagni di utilizzo pubblico, ai grandi padiglioni fieristici, dalle zone di lavorazione e trasformazione degli alimenti, ai luoghi in cui sono presenti forti odori da contrastare, come quello di sudore all’interno delle palestre, ma anche quello sprigionato da particolari processi chimici nei luoghi di produzione, o dai rifiuti nelle discariche.

La fotocatalisi è infatti un processo particolarmente efficace, in grado di risolvere problemi legati ai Composti Organici Volatili, virus, batteri, polveri sottili, muffe, funghi e protozoi presenti in ambiente.

La fotocatalisi scompone le molecole delle sostanze pericolose in molecole più semplici e non pericolose per l’uomo, sanificando in maniera permanente ed efficace sia l’aria che respiri, sia tutte le superfici della stanza in cui è installato il purificatore fotocatalitico, poiché l’azione sanificante avviene senza che l’aria debba per forza transitare attraverso il corpo macchina del purificatore.

In questo modo avvengono sia un processo di eliminazione dei batteri che causano i cattivi odori, sia un’azione purificante di aria e superfici contaminate da virus, polveri sottili e altre sostanze chimiche come la formaldeide, o i residui chimici dati dai disinfettanti, dalle vernici utilizzate per i mobili, ecc.

Nello specifico, la fotocatalisi ossidativa è ottenuta combinando una speciale lampada UV ad una specifica lunghezza d’onda e una griglia di catalizzatore di materiali semiconduttori che reagendo chimicamente tra loro sono in grado di disgregare il DNA e la capacità riproduttiva di virus, batteri, muffe, protozoi, polveri sottili e sostanze organiche volatili nell’ordine degli 0,001 micron e di produrre una sostanza totalmente innocua per l’uomo chiamata Plasma Quattro, in grado di fuoriuscire dall’unità di sanificazione, purificando l’aria e tutte le superfici esposte.

Il sistema di purificazione dell’aria e sanificazione degli ambienti  di AIRsteril® è tra i più evoluti ed efficaci presenti attualmente in commercio, non utilizza filtri, acqua, o sostanze chimiche e può essere usato H24, 365 giorni all’anno, anche in presenza di persone divenendo l’unico in grado di garantire effettivamente la sanificazione permanente dell’aria e delle superfici e la totale sicurezza, in maniera perenne e certificata da studi universitari e test di laboratorio, redatti, tra gli altri, dall’Ente Svizzero SGS, leader nelle certificazioni di efficacia di questo tipo di dispositivi.



PREVENZIONE DELL’ASSENTEISMO E COVID-19

Nell’ultimo anno, le preoccupazioni legate alla pandemia ed ai contagi da coronavirus hanno spinto moltissime aziende a ricercare uno strumento realmente efficace per prevenire il contagio in ambiente chiuso, dove i virus sembrano propagarsi di più, al fine di garantire piena sicurezza ai propri dipendenti e clienti.

Non tutte le attività possono infatti avvalersi dello smartworking, che sembra essere divenuto per molti la “soluzione” più adatta al contenimento dei contagi: se pensiamo ad attività come le banche, o gli uffici aperti al pubblico, ma anche ai supermercati e la grande distribuzione in generale, diventa strettamente necessario avvalersi di strumenti che possano mantenere costantemente sanificati gli ambienti.

Il “trauma” del COVID-19 ci ha permesso di capire che tutti i virus possono essere diffusi principalmente attraverso l’aria (particelle virali da tosse o starnuti) e superfici con particelle virali che infettano le mani degli individui, che poi toccano la bocca, il naso o gli occhi (ecco perché le infezioni circolano maggiormente in luoghi affollati, o ad esempio perché nell’asilo di tuo figlio/a ogni anno vi sono delle vere e proprie “epidemie”, proprio perché i bambini tendono a toccare e portare alla bocca qualunque cosa!).

Queste forme di contagio contribuiscono all’aumento dell’assenteismo dato non solo dai coronavirus, ma da tutti i virus influenzali e le malattie infettive in genere.

Le unità AIRsteril® sono in grado di contenere lo scaturire di focolai influenzali o di altra origine, perché in grado di eliminare una vasta gamma di microbi, organismi molto più difficili da sradicare rispetto ai virus, comprese le specie batteriche che producono endospore (Clostridium difficile, Geobacillus stearothermophilus), Grampositivi batteri (Staphylococcus aureus, MRSA, S. epidermidis, Listeria monocytogenes e L. innocua), batteri Gram-negativi (Escherichia coli e Pseudomonas aeruginosa) e muffe (Aspergillus fumigatus) sia nell’aria che sulle superfici.

Questi risultati dimostrati scientificamente e ottenuti sul campo hanno permesso a molte aziende di trarre notevoli benefici, garantendo la “salute” ai propri dipendenti, grazie al mantenimento di un ambiente di lavoro salubre e sicuro.



RISULTATI DELL’UTILIZZO DI AIRsteril® CONTRO VIRUS E BATTERI

Secondo le dichiarazioni del Dott. David Webber, microbiologo con un background di oltre 45 di anni, di cui 16 anni alla Swansea University, 18 anni come microbiologo con Fospur / Ashland e 18 anni come direttore tecnico di Microbial Innovations Limited, che ha recentemente dato un parere molto favorevole in merito all’utilizzo di tecnologie come quella di AIRsteril® per il controllo della proliferazione dei virus in ambienti chiusi, già nel settembre 2009, il laboratorio della Health Protection Agency a Porton Down ha eseguito test di efficacia sulle unità AIRsteril® e ha dimostrato una riduzione di batteri e virus presenti nell’aria fino al 98,11% entro 5 minuti dall’esposizione e alla riduzione della contaminazione superficiale fino al 59,47% in un’ora. Il virus utilizzato nel test era l’MS-2, che è significativamente più difficile da uccidere rispetto ai coronavirus, mettendo in evidenza che la tecnologia AIRsteril® fosse efficace anche contro i coronavirus e di conseguenza il SARSCoV-2 (COVID-19), che appartiene allo stesso gruppo di virus che causano raffreddori e influenza.

Inoltre, recentemente è stato eseguito il test di un’unità AIRsteril® Multi-Flex presso il laboratorio di HygCen GmbH, in Germania (rapporto di prova SN 30794: 23/11/2020) utilizzando campioni aerei del virus coliphage Phi-X174 (gamma di dimensioni dell’aerosol: 2-12 μm, comunemente utilizzato come surrogato dei coronavirus) in una camera di prova di 75 m3.

Le osservazioni hanno dimostrato una riduzione immediata del 99% (2 log) del carico virale in caso di esposizione all’aria trattata con AIRsteril®, giungendo al 99,99% (4,9 log) di riduzione entro 10 minuti.

Sulla base dei tassi di riduzione registrati per Phi-X174, un’efficacia comparabile, si evidenzia una matematica efficacia verso moltissime tipologie di virus con involucro, compreso il SARSCoV-2.

Queste osservazioni sono molto importanti per attestare l’efficacia di AIRsteril® nel controllo della trasmissione del COVID-19 in spazi occupati.

All’inizio della pandemia, le misure di controllo della trasmissione si sono basate esclusivamente sull’utilizzo della mascherina, sul lavaggio delle mani e sul distanziamento sociale, mentre il ruolo degli aerosol nella trasmissione è stato ampiamente sottovalutato. Il ruolo della trasmissione di aerosol di coronavirus SARS-CoV-2 e la mitigazione mediante ventilazione sono ora riconosciuti, come altrettanto importanti.

Maggiore ventilazione naturale e riconfigurazione tramite sistemi HVAC però non sono sempre possibili, mentre dopo gli innumerevoli test eseguiti, l’utilizzo di dispositivi per il trattamento dell’aria come l’AIRsteril® Multi-Flex è ora preso in seria considerazione per la rimozione di coronavirus generici in aria e la riduzione del rischio di contagio virale in genere.

Per quanto riguarda l’utilizzo delle unità AIRsteril® sui luoghi di lavoro e la riduzione dell’assenteismo, nei call center e negli uffici di NHS Trust (sistema sanitario nazionale del Regno Unito) si è dimostrato che l’utilizzo della fotocatalisi è in grado di ridurre l’incidenza delle assenze per malattia: raffreddore, tosse e influenza, nonché la riduzione di altri problemi al torace e alle vie respiratorie.

Durante il periodo in cui le unità AIRsteril® erano operative, il Trust registrò una riduzione di ben 1502 giorni persi per malattia! Tenendo conto del costo delle unità AIRsteril® e del costo di installazione, il beneficio in termini di costi per il Trust nel periodo fu calcolato in circa 208.650,56 Sterline.

Questo non è uno studio scientifico, ma un esempio reale dei vantaggi di una tecnologia di trattamento dell’aria, in cui furono osservate riduzioni dei giorni di malattia per asma, raffreddore problemi respiratori e problemi gastrointestinali causati da influenza.

Queste osservazioni sono di immensa importanza economica. Uno studio recente ha dimostrato che l’assenza media per malattia in Italia è di circa 8 giorni all’anno, il che costa all’economia della nostra nazione tra i 15 e i 20 miliardi di Euro l’anno! La tecnologia AIRsteril® potrebbe portare a significativi risparmi se applicata a tutti gli uffici ed ai locali commerciali, oltre a migliorare la salute e il benessere dei lavoratori!


L’IMPORTANZA DELL’ARIA CHE RESPIRI

Un altro tema su cui ha riflettuto BANCA 2021 quando ha scelto di utilizzare la fotocatalisi di AIRsteril® è quello dell’inquinamento indoor e le problematiche legate alla potenziale trasmissione di infezioni all’interno di spazi chiusi in cui sono presenti numerose criticità igienico sanitarie e di qualità dell’aria.

Apparentemente, la società moderna sembra avere molta sensibilità verso la pulizia: ci assicuriamo che ciò che mangiamo e beviamo sia prodotto rispettando le condizioni igieniche, che gli indumenti vengano lavati, che le nostre case, i luoghi di lavoro e di scuola siano “ultra” puliti e che vengano affrontati tutti i problemi di igiene personale. Tuttavia, raramente pensiamo all’aria che ci circonda e ai suoi potenziali effetti sulla salute, o ai modi in cui possiamo migliorare la qualità di ciò che respiriamo quotidianamente all’interno delle nostre case, scuole, luoghi di lavoro o di aggregazione.

Eppure, a riposo, l’uomo “medio” respira oltre 700 volte all’ora, esponendo i polmoni a oltre 350 litri d’aria e una serie di rischi per la salute: particelle aeree, sostanze chimiche tossiche e allergeni nell’aria possono essere altamente nocivi.

L’inquinamento indoor è attualmente tra i principali rischi per la salute umana, come confermato anche dai dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Istituto Superiore di Sanità Italiano. Nei luoghi chiusi sono presenti numerose sorgenti di inquinanti dell’aria che possono costituire un rischio per la nostra salute. Trascorriamo molto del nostro tempo (fino al 90%) al chiuso, credendo di essere al sicuro, ma in realtà ogni volta che respiriamo possiamo essere esposti non solo a virus e batteri, ma anche a numerosi inquinanti provenienti da una incredibile varietà di fonti.

Allergie, asma e riniti rappresentano un consistente onere sociale ed economico per i sistemi sanitari. In termini economici, l’asma incide più della tubercolosi e dell’Hiv combinati: le morti associate alla malattia, sempre secondo i dati dell’OMS, sono circa 180mila ogni anno.

In Italia, si stima che ogni anno circa nove milioni di persone si ammalano di allergie respiratorie derivanti dalla presenza di pollini nell’aria e quattro milioni di essi ricorrono a cure. Si calcola che circa il 15-20 per cento della popolazione italiana soffre di allergie, fenomeno in crescita, soprattutto tra i più giovani e le donne.

Queste ragioni hanno spinto un gruppo bancario come BANCA 2021 a valutare l’inserimento di una tecnologia che permettesse ai propri dipendenti e clienti di respirare costantemente aria pulita e perennemente sanificata da polveri sottili, inquinanti, allergeni, pollini e muffe, al fine di garantire loro un ambiente di lavoro salubre e confortevole a partire dall’ossigeno che respirano ogni giorno nelle filiali.

Per maggiori informazioni sui prodotti utilizzati dal gruppo bancario, visita airsteril.it.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.